Letificare

Il bene sta sulle sue. In una circostanza dell’osservazione non è più sulla bocca dei responsabili. Un ripostiglio adattato a circo espone la rincorsa alle questioni di stato, l’insieme dei responsabili, abilitati da una ricerca al responso, non rimedia alla stima. Siccome l’esorbitanza degli estimi è insufficiente condiziona la risoluzione innumerabile dei responsi, accantonando in un anfratto il quanto predato solo un responsabile imbocca la questione di stato nell’usufrutto del bene. L’insieme dei responsabili si compone di elementi della letizia e di elementi della gioia. Con la pluralità responsabile l’inaudito diviene risonanza, alla questione di stato segue il lieto responso che nella reiterazione non alterna la deriva del dialogo (come sta? – una letizia – ne sono lieto); d’altro canto, non il suo, il responso gioioso devia il dialogo con una replica senza scorta (come sta? – una gioia).

Il bene è l’ultimo a lasciare la circostanza; non attendendo altro l’aduggiato operatore ecologico subentra nel ripostiglio e in una protesta che ha nulla contro cui risentirsi, raccoglie la sovraccoperta lacerata di un volume: “Etica” di Spinoza.

Annunci

Geodetica

Accludere il bene, escludere la gioia – deriva spinoziana.