I vezzi sono appena tornati dal diversivo impelagato. L’avvezzo si fionda verso il bagno, solleva il miscelatore color rubino della doccia. L’acqua defluisce. Angola la porta intorno ai cardini. Il vezz abbraccia la vocale della vezzeggiativa. È sorpreso dalla sua mestizia, non gli chiede se abbia imparato a nuotare nel latte. Con l’ausilio della biancheria la vezzeggiativa gli pulisce l’angolo della bocca, reca ancora tracce di latte.

 

Annunci

2 pensieri su “Lattemiele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...