Alcmena ha le regole. I conoscenti della superstizione, presentati dagli affini in schiatta, ritirano i dissapori dovuti a una disorganizzata antropofagia. Applicano le labbra alle sue guance. Gioviale come una dea li guida alla sala da pranzo. I conoscenti allontanano dal piano le sedie su treppiedi. Prima del pasto non s’industriano per consegnarle un uovo. Alcmena si appoggia alla parete, esausta.

Annunci

2 pensieri su “Il cenobio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...