Home > Articolo feriale > Un corpo da urlo

Un corpo da urlo

Nella sinestesia acclimatata, superficie refrigerante nelle circostanze in cui l’oppressione boicotta il compendio, in cui la pervicacia dell’ardore ostenta il talento niente affatto preciso, il silenzio è assicurato. Grazie alla persuasione esotica dello stigma – relax – e agli incitamenti amichevoli, il sensale della superficie vanta un gradimento scelto. Le gratifiche non avventate scelgono la superficie marchiata dal relax come destinazione per lo svagato fine settimana, nei giorni vaghi riforniscono l’opportunità di annunciare alle ingrate colleghe l’ambito superficiale, le gratifiche saranno al relax. L’eccitazione del sensale rischia il degrado, un urlo sconvenevolmente isolato rompe la sicurezza silenziosa, per trasmissione le urla suffragano la fine della scelta, il gradimento è attratto dalla sensazione di un corpo eppure alcun corpo sconosciuto è stato introdotto al relax.

Annunci
  1. 29 luglio 2017 alle 11:41 pm

    per mancanza di tempo era da un po’ che non ti leggevo; facendolo oggi mi sono accorta che ho perso la dimestichezza con il tuo linguaggio e ora devo cominciare da capo. Sigh! 🙂

    • 30 luglio 2017 alle 12:48 pm

      Ciao, sono lieto tu sia tornata, il senso di ospitalità non è ermetico. La lettura deve derogare dal garbo interiore, al sigh compete un’evocazione.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: