Gli operai vietano il transito manifatturiero, sebbene non prestabilito nessuna parcella entra o esce dall’insieme, dal complesso stabile. Alquanto scettici e ben addentro all’irremovibilità i professionisti della tutela certificano il divieto come fatto ad arte. Gli operai non sono angosciati dall’utilità dell’intesa, infatti non sortiscono i pregiudicati dal transatto né partecipano alla pervicacia dell’interesse, sembrano in attesa della prosperità. Assimilazione pertinente in quanto la prosperità si manifesta con l’appressarsi dei colleghi, i quali recano con sé o meglio sono mascherati con minuziose strisce di tessuto bianco delineato eppure non colorito. L’ordine collegato non trasmoda la lettera, dal ciglio mancino fino all’ultimo non emarginato né maldestro fiancheggiatore inequivocabilmente si comprende l’interiezione di un diuturno intervallo. Rigetto che sulle prime dà adito all’eccesso eppure a una riprensione secondata mostra come la smania degli operai nello stigmatizzare la vaghezza dell’opera sia nient’affatto infondata. Sono logorati, snervati e sfiniti dalla critica di turno.

Annunci

2 pensieri su “Banausia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...