Home > Articolo festivo > Un fatto sensazionale

Un fatto sensazionale

Il riconoscente che dissente, che non dice l’ente, ha evaso la pratica seguente il risveglio: l’aroma di un’infondata eccitazione strabocca il gusto sonnolento, una pioggia annacqua la schiuma nutriente e la datazione con il fluoro anestetizza l’oralità. Non dismessa la spoglia notturna, il riconoscente infila l’aspetto diurno, è pronto per deambulare lungo la toponomastica. In errore sul conteggio degli scalini da mettersi alle spalle per raggiungere il piano terra, in nome dell’appianamento è in strada, scombussolato nell’instradamento. Da ogni lato è insignito del dato che fa sensazione, è impossibilitato alla distinzione se non proseguendo, prolungando l’inclinazione, il che lo condizionerebbe alla passività dell’accidente. I paradigmi dei precetti, l’assoluzione e il consenso da ogni lato: il noto non è un dato, il principiante recupera il fatto, la conoscenza fa senso, l’intimità nuoce alla prossimità, l’intelletto causa l’immortalità dell’oralità; gli lasciano l’amaro in bocca. Il riconoscente dissente dal fare sensazione, dallo schematismo ricognitivo in vista di un ulteriore piano percettivo che solidarizzi con l’esecutività della legge, per cui il fatto sensazionale, ossia l’esecuzione legittima di quel che è dato, non può che gettarsi in un verbo sfigurato, da stigmatizzare.

Annunci
Categorie:Articolo festivo Tag:,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: