Home > Articolo transitivo > Il dirizzone

Il dirizzone

Il peggiore dei casi scagionati tollera che le ricognizioni ammodo lo denominino con l’appellativo a casaccio. Ciondolante perlopiù nella transizione là dove la toponomastica è designata dall’omonimia, ossia nel luogo topico, il casaccio determina l’escursione sacrosanta con il rientro alla cantonata. Equivocata la temporalità della refezione avverte il languore che finora non ha mai annotato una vacanza. Non denegata, giurante l’infondatezza dei luoghi della cultura, il casaccio non dispone di alcun reperto dell’alea per cui la spinosità del rientro, del ritorno alla cantonata per consumare il referto non appare inopinata. Tra un improperio e la sua diffusione, tra un porcospino e l’assimilazione di una crasi non retorica, il casaccio chiede ad una cognizione del posto, una ricognizione ammodo la direzione della cantonata, ovviamente bendisposta e gentile essa lo rinvia con tanto di scorsa cartografica, all’omonimia. Il peggiore dei casi scagionati è in errore, non ricade nello sbaglio in quanto non si attiene al puntiglio di una direzione, non riprende una conduzione imposta; il casaccio si muove sul posto da un luogo a un topos o viceversa senza contrarietà, e non è un’impresa.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: