Il viadotto urbano, arteria a doppio scorrimento intrinseco preclusa alle esternazioni se sprovviste del pedaggio non contrapposto al capolinea bensì riverso nella classica attribuzione, trabocca di manifestanti. Dai manifesti oscillanti tra il capogiro e il tripode si evince senza rivendicazione come la reggenza in formazione, giustificata da uno squilibro della contribuzione, abbia imposto la tensione a nocumento della distensione, per cui tutti gli strumenti distensivi sono preclusi alla vibrazione. La manifestazione pizzicata tacitamente dal pensiero limita la smania della lingua, i dimostranti né sviati né svagati si astengono dalle note incisive, il sovrappensiero è prerogativa della tradizione, lungi da una testardaggine indiscutibile non derogano dall’impalpabilità dello scacciapensieri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...