Home > Articolo intransitivo > Transgene

Transgene

Una parola di genere maschile vezzeggia le pieghe delle labbra, in un soffio correlativo al solletico subentra nella divergenza. L’espressione smorfiosa delle labbra, divaricante il ghigno, contratta in uno schiocco o inarcante il sorriso non modifica né riflette l’introduzione leziosa. Una parola di genere maschile riverbera l’incisività dentale o ne è smorzata siccome trasecola alla vastità, alla maestosità della lingua; con un osare che non causa, non dà adito all’insolenza scivola sulla corona e si ritrova nell’interstizio ottenebrato. Dopo il tramortimento prematuro una parola di genere maschile nota come l’interstizio non sia altro che una minuta del giaciglio linguistico, nel riaversi che rinvigorisce attraverso un diletto dei sensi essa è coinvolta dal frenulo della lingua. La tensione del frenulo sospinge la lingua alla frizione dentale e ad umettare le labbra, fervore che comporta l’ineffabile separazione delle membrane, singole pieghe che comprimono, serrano a mo’ di morsa la lingua non avvezza alla peggiore desinenza possibile. Come il vezzo di una parola di genere maschile prima del coinvolgimento è esterno così la linguaccia è sfacciatamente estranea.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: