Home > Articolo festivo > Ambascia

Ambascia

Entrambi, il raduno e il talaltro, accerchiati in parte, attorniati dallo spartito in difetto di versione, desistono dalla parola. L’uno che non fa più presa sull’uno, che equivoca la successione uno ad uno si acchiocciola sull’angoscia. La speme che l’apnea possa annegare nel mozzafiato è ciò che resta dopo il sussulto della conversione. L’uno sa di dover rinnegare uno ad uno le detonazioni per poter radunarsi una volta per tutte. Il talaltro che non è più additato quale il sosia dell’altro, peraltro non più retribuito per l’alibi, si affanna affinché l’ansia, lo scrupolo teatrale, lo scritturi nel particolare. Senza la nozione di pentimento, la nozione transfuga, l’ansia non sarà delusa. Ora, per quanto dell’altro si ricordi la rappresentazione compassata e l’interpretazione ripassata a memoria, la parte è assegnata al tale. Il tale più che non ridestare il rimpianto, non altera la concitazione.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: