Alea

Sullo scrittoio sono giustapposte tre pagine bianche. Con avvedutezza le tre recisioni superiori sono allineate. Il maldestro volta una delle tre pagine, il verso presenta una sequela di linee annerite di frontiera circuite dall’albedine. Il maldestro non capovolge in rettitudine la pagina diversa, volta una delle due pagine bianche, a sua volta il verso nient’altro che controverso, presenta una sequela di linee di frontiera annerita circuita dall’albedine. Il maldestro non rivolge in correzione la pagina diversa, gira la pagina bianca che senza l’impronta di un raggiro presenta una sequela di frontiere oscure allineate all’albedine. Le tre pagine diverse e le loro recisioni sono delineate. Il mancino abbozza un sorriso e senza mostrare la preferenza osserva su quale delle pagine diverse il maldestro abbia impresso la bozza.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: