Home > Articolo transitivo > Personale

Personale

Al museo dei mondi possibili scorrono i titoli di coda. La telecamera indietreggia al passaggio di due spettatori della pellicola “Persona”, diretta da Ingmar Bergman, essi si recano ad un esercizio pubblico e ordinano due ammazzacaffè. Uno dei due, esponente dell’altro mondo impressiona il concetto di persona. Il secondo dei due ascolta stranito come nell’altro mondo la persona funzioni come dissimulazione, essa smaschera gli esercizi del soggetto, retaggio di una possibilità o repertorio delle possibilità, affinché un nome proprio incorpori il prestigio a cui si voltano e si rivolgono gli individui, le identità e l’io. Prima che il concetto di persona ricevesse l’assicurazione aleatoria era una consuetudine assistere a suppliche identitarie, a impetrazioni individuali nonché a petizioni soggettive acciocché il nome non concedesse il proprio favore all’altro. Evidentemente l’altro mondo era sconvolto da uno iato in cui gli uni erano nominati e gli altri scemati alla reiezione simulata. Con la benedizione della disdetta, autonomi esponenti dell’altro mondo divulgarono non senza dissimulazione dell’un l’altro il concetto di persona che funziona così come l’ascolto stranito.

Riversato l’ammazzacaffè, fuori di sé, l’ex spettatore ammutolito asserisce come nel proprio mondo, il mondo estraneo, la persona sia proporzionale al nessuno.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: