Home > Articolo transitivo > Astrarre

Astrarre

Il tratteggio non è incline a delineare al trattino, una declinazione o ciò che gli affiliati alla riproduzione definiscono con l’abuso di sinonimi una procreazione, le facezie lineari e le lepidezze allineate in un breviario. L’attrazione di traiettorie in cui un filo rintraccia la philia previ avviluppi e intrichi non è avversa, più che altro è sfibrante per la ritrattazione diretta e il raduno puntualizzato. Il trattino non ripone la riga, irrequieto la tira per le lunghe affinché il tratteggio non scordi il gradiente. Sulle ultime, per nulla contrariato, il tratteggio disegna la grafia di una vocale palindromica, una vocale che per quanto capovolta, non inarca gli arrotondamenti, non integra le consonanze. La u esiliata dal reame della rettitudine per una contraddizione indeformabile, in alcun modo si raddrizza, in alcun modo è corretta, non ricorre al topos bensì s’incurva nel gioco del topos, nell’utopia.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: