Home > Articolo intransitivo > Aplologia

Aplologia

I coscritti della crasi fecero scempio della successione di parole ultronee. L’editto affisso ai muri perimetrali, decentrati e accentrati del territorio confinato, proibiva tanto l’uso in successione di parole dalle vocali finali e iniziali identiche quanto l’uso di singole parole in cui si moltiplicava con tracotanza una medesima sillaba nella contiguità. Con il nuovo ordinamento linguistico si garantiva un rilevante calo delle infiammazioni al cavo orale. Nei fatti e nelle conversazioni si ebbe una diffusione della cacofonia e, obiettivo dell’editto, una modificazione della pronuncia allogata. Laddove la maggioranza degli usurpati modificò il proprio stato in affettato, alcuni spontanei non solo non sottoscrissero il proclama in più stesero il manifesto dell’armonia. Nelle piattaforme del territorio confinato non era raro osservare gli affettati leggere con attenzione le note armoniche come non era una combinazione osservare affettati che ne censuravano la divulgazione. Allo sciocco giunse l’assonanza dell’armonia, tosto convocò i coscritti della crasi e trasmise l’ordine di confiscare per poi ardere tutti i manifesti tranne uno da rimettere personalmente alla sua attenzione. L’ordine fu eseguito suppergiù, il manifesto personale dell’armonia era nelle mani dello sciocco, il quale fu pietrificato da una nota, l’aplologia.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: