Home > Articolo transitivo > Bizzarro

Bizzarro

L’estravagante raminga fuori i confini, non girovaga nelle intersezioni delle frontiere anzi contrassegna il limite dell’estensione territoriale. I madrelingua gli implicano come riferimento extra lo spirito di frontiera, purtroppo egli in osservanza all’intensione di origine non comprende il significato del concetto. Dissimulato, in ottemperanza al dispiegare, viene a sapere dallo zonzo che lo spirito di frontiera rivolge il destino, rispecchia la modalità con cui l’emancipato emenda l’ineluttabile, un punto di avvio nesciente della destinazione. Una girandola di emozioni lo pervade, i confini non sono sventati. L’intensione di origine non soddisfa i requisiti della distensione, il vagante è impossibilitato a soggiacere alla deriva dell’intra, è preferibile la volta dell’estradizione. Per l’appunto è insolente, esprime il desiderio che dagli alloctoni, trasbordati dai confini, tradotti dalla frontiera, fuoriesca la dizione di bizzarro. Lo screzio del modo di dire accessorio suona noto, non sfigura. Fuori i confini è un’indeprecabile condizione che l’etimologia sia ignota. L’estravagante devolve l’esclamazione: davvero, i madrelingua osservano l’intensione di origine!

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: