Il dissoluto ama alla potenza la glossa dissipata. Insensibile alla prerogativa dei facoltosi, avversa la facile ripartizione dei beni nonché l’adatto rateo. Difficile che venga colto nell’atto del giacere, si presta al dialogo con i volontari circa il nihil difficile, è distinto tale reietto. Ha la concessione della separazione. Semplice, il dissoluto era coniugato come il gettare, iacĕre, non ha consumato l’ob, ne ha rifatto il verso, ha adulterato il sub, non soggiace all’alterità, ha infranto il super, la disdetta del rapporto promiscuo. Il risolutore della pratica non può sopraffare l’altro, accoppia il dissoluto al dissipato, il significato serve, con il dissenso delle parti, all’affiliazione del sub all’ob, ovvero il senso, dell’ob al sub, invero l’alternativa del coinvolgimento significativo dei sensi, del sub al super, nevvero l’accezione del significato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...