Archivio

Archive for novembre 2014

Un politropo e un eclettico, ad orecchio

Riporto a mano quel che riecheggia ad orecchio. Un politropo desidera innescare la combustione del tabacco, sventata dai nodi del vento. Cambia e contraccambia posizione, la fiamma non è alimentata, la scintilla non effonde gas. Conturbato rivolge l’attenzione ad un eclettico, da lui riconosciuto quale fumoso. Con il vizio della domanda, indica le volute o il vortice: qual è il sistema? Senza vizi di volontà estrae dalla tasca della giacca una scatola di fiammiferi svedesi. Rivolga il verso della sua tropé ad un anfratto, sfreghi e prenderà fuoco.

Quasimodo

Tra una portata e la successiva del pranzo domenicale il signor Sic intrattiene i commensali sulle virtù della sostanza. Come indica il piatto non asportato così rileva il fondo dell’ingrediente. La signora Ut costretta ad allontanarsi dalla tradizione per avvicinare il recipiente della vivanda, per appiattire la pietanza, quale introduttrice esclama, rivolta al signor Sic, sei un aretalogo!