Ameba

L’adolescente da soma è preoccupato. Ha ascoltato l’insegnante intrecciare la salma, non ha dato peso al sagma e al trillo del campanaccio, s’è fatto carico della traslazione. Nell’ambiente domestico è rinfrancato dall’assenza dei suoi, prima di spogliarsi agogna la trasparenza. Sdraiato, in punta di piedi replica il dire di Elena, un anamorfico piede greco.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: