L’adolescente da soma è preoccupato. Ha ascoltato l’insegnante intrecciare la salma, non ha dato peso al sagma e al trillo del campanaccio, s’è fatto carico della traslazione. Nell’ambiente domestico è rinfrancato dall’assenza dei suoi, prima di spogliarsi agogna la trasparenza. Sdraiato, in punta di piedi replica il dire di Elena, un anamorfico piede greco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...