Il segregato localizza il cigolio, i cardini sono distinti, la porta è assente. Dal telaio, dalla modanatura del vano, esce dai gangheri, ha inquadrato un vuoto. Un corpo sfigurato trasporta – cosa? – una porta; è vivido. È prossimo. Perché. Non avverte la corrente? Né varco, né uscio; sbatte. Lei chi è? Sono il recluso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...