Biblion

L’autore aveva imbustato il manoscritto tuttavia affrancato. Al proprio redattore aveva scritto di aver superato l’epoca dell’incarto. La corrispondenza senza mancati recapiti, contrassegnava la paraetimologia del libro. Il redattore allitterava la progressione delle bozze e l’ennesima rettifica. L’autore ne prendeva nota e delineava la priorità o la raccomandazione di una puntualizzazione, una sola postilla. L’imbozzolato, in breve, congiungeva l’appunto e la postilla, il verso era proiettato nel finito, il verso era una retroproiezione dell’interminabile. L’ultima lettera consegnata, attribuita all’autore e contribuita dal redattore, il dis della dispersione, cita il plagio: non è corretto il supporto del libro.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: