Addietro nel tempo cronologico, nello ierlaltro, il cui riferimento spaziale è la residenza partenopea, ero fautore della prassi per cui le ore determinate o, per i cultori della casistica, propizie al dormire fossero l’ostensione del tempo perduto, dell’anacronismo. Ieri, non in contrapposizione allo ierlaltro, antecedente all’oggigiorno, attenzione a non posporlo come l’altroieri o avantieri, non ho chiuso in minuti le palpebre. Oggidì ne risento in flessibilità connettivale, il primo giorno è caratterizzato dalle palpebre pesanti, sollecito non la controra bensì un posdomani che incorpori la tempestività dello ierlaltro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...