Archivio

Archive for gennaio 2014

Il collaborazionista

Tra ieri e oggi il cittadino italiano, residente in patria o sconfinato nella lettura e nell’ascolto della madrelingua, è accompagnato nella buona notte e nel buon giorno dall’increscioso boia, per una parte vilipeso. Vittima dei sogni, presiede in veste da camera, il discorso della condanna, l’ultima parola. Esecutore materiale schiarisce la prima parola con il falsetto svestito.  

 

Apoteosi

Il 24 gennaio di un anno retrivo con l’apò koinù della sortita, excursus, e della sindrome di sorta, un uomo in overdose fu neutralizzato dall’antidoto del dio.

Termini di legge

La mora è disinteressata. La grammatica fiscale tributa al sostantivo evaso la rarità esatta del genere femminile.

Infisso

Il cardine emargina la soglia, converge l’intradosso, il cuneo inarcato è la cernita dell’anta da cui a latere del polittico. Il ganghero, il perno della contiguità, rettifica il voltafaccia della soglia, le spine di riferimento dello scevro, l’anta per cui il polittico è a guisa della sporgenza.

Suppellettile

L’essere a letto, la distensione del covile, la dispersione della dimensione attribuita, già c’è. Sopra la tensione della rete essenziale, sostenuta, l’essere levato dal letto attenda sotto la pelle.