Il bando del reale assegna le caratteristiche alla confezione, la teoria della fattura mette mano alla preparazione sennonché alla composizione e la manifattura è sfilata. Il contrabbando s’infila nella teoria della fattura e rifila per manifattura una protesi della confezione, l’imballo che rimaneggia la comparazione acciocché l’esposizione sia defilata. La dogana è fuori controllo, la teoria tra le fila, fra le infilature e nell’extra della rifilatura è una taglia scorporata. Una mano che nell’additare la cruna dell’ago perde il filo dello spessore, intanto il sub del getto e l’ob del getto sono a latere, a manca e a dritta, a intramanca e a extradritta e nel riverso, dell’incrinatura e non c’è filo che tessa, né nodo né fermo della stessa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...