Capitale

Il titolo aggettivale amputa l’articolo. Il semadromo fantasma incorre nel sostantivo che va da sé. La sostanza sottende la funzione sostantivata dell’aggettivo nella determinazione dell’autonomia e nell’indeterminazione dell’eteronimia. Sovraintende, inoltre, alla funzione aggettivata del sostantivo nell’articolo sottinteso che determina l’omonimia del genere e l’equivalenza del numero. Il sostantivo che va da sé riabilita il vademecum del semadromo, dal sé al me nel segno personale. Il titolo aggettivale nel semadromo diagnostica per sé il me stesso. La gnosi del me stesso per il dia del sé, nella mole dello stesso, rimuove il personale per la commozione dell’aggettivo privo di articolo, capitale. Senza capo né coda il titolo non è in pena per l’esecuzione del personale, non impetra la grazia del titolare. Non si morde la coda, a capo chino per il vizio e con la coda dell’inchino tra le virtù. Insensibile alla protesi della sostanza, il titolo aggettivale è un titolo.

Annunci
  1. 9 marzo 2013 alle 8:32 pm

    Ho capito: sei impazzito cercando anche tu di farti dare il Lasciapassare A38, come Asterix e Obelix.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: