Gli occupanti il suolo pubblico sono malcontenti. Li si vede, in orizzontale, commisurare i gesti all’apertura delle braccia. I risentiti, a braccia conserte, esercitano la disapprovazione del capotorto. I senzienti fanno tutt’uno con il prossimo, un gesto è esteso alla spalla del prossimo, un capotorto è nell’approssimazione della bocca aperta. I sensibili si volgono a destra e a manca, con gli occhi aperti conseguono gli schizzi gestibili, la gestione della forma è una prerogativa sensibile, con le braccia allineate al torace lasciano libertà di decongestione alle mani. I fanciulli, ad altezza anche, possono accompagnare il palmo agli spasmi dell’interdizione, il surrogato della passeggiata è la condizione delle mani ingiunte. Li si vede, gli occupanti, in verticale, andare a braccio in una perdizione dischiusa. È il giorno della lagnanza, è domenica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...