Sei in attesa e la tua sanità è pur sempre mutuata da una vigilia, la vigilia di un evento che, incidentalmente, rendi evenienza per persuaderti di essere pronto; l’evento è improvvido. Nell’evenienza che accada, incidi la tua impronta nell’attesa, esponi il tuo corpo sul piano incline all’attrito, esprimi nel prontuario le resistenze e le adesioni. L’evento slitta il contatto, è inattendibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...