Pasqua

Dovrei oltrepassare la strada. Chiedo ad un passante: “Potrebbe indicarmi il passo per andare oltre?” – “È un problema. Si tenga al mio braccio, adegui il suo passo al mio e tenteremo l’oltrepasso.” – Grazie. Lei è molto gentile.” – “Beh, in effetti non sono ebreo.” Strana risposta, ma ripongo fiducia nel passante. Oltrepassiamo la strada sterrata. Il passante china il capo e torna indietro, sui suoi passi inadeguati. Dall’oltrepasso, alzo il tono di voce e infletto un grazie. Compassato, il passante si rivolta e modula un “Di nuovo?”

Dall’oltrepasso vi auguro strade sterrate e non strade asfaltate, orientate.

Annunci