Eccepire

La capienza di un vuoto. Consegnare i vuoti, dopo aver acquistato e consumato il pieno. Il consumatore al risparmio compera appieno il bene. Il bene circondato dalla materia prima del vuoto. Il bene in piena è consumato per arginare le derivazioni della materia seconda. La materia seconda erompe dal vuoto della materia prima per contenere l’ansia del materiale. Il consumatore è materiale, si siede ai bordi del bene e attende. Se attende con l’utensile, pesca la materia seconda, il bene di consumo. La derivazione che finisce la materia prima. Invece, se intende la posizione di comodo come attesa della consunzione, percepisce, a fior di materia, il vuoto. Il materiale asseconda la materia. Una volta consumato il bene, consegna il vuoto della materia prima al materializzato. Il materializzato è il venditore delle materie e il renditore del vuoto. Stipula la resa alla materia prima, la concordia della resa del vuoto. Il consumatore finisce la materia, ma con un colpo di grazia è convinto di risparmiare il vuoto, la materia prima. Senza colpo ferire riconsegna il vuoto al materializzato. Il materiale si è materializzato nello scambio delle materie. La materia prima e la materia seconda, nella derivazione, consumano l’assecondare materiale, finiscono per valutare l’ordine di consegna, prima la materia seconda da svuotare e poi la materia prima da riconsegnare. La materia prima e la materia seconda, nella riconsegna, si arrendono al vuoto, al vuoto della materia prima, appunto perché non più secondata, venduta come seconda e acquistata in quanto prima. La compravendita finisce per consumare la materia prima e tradire la materia seconda. La compravendita non è delatrice della materia seconda per il prezzo rimborsato della materia prima, è l’adire, la voce chiara e distinta sul contratto materializzato. Il materializzato vende al materiale l’ordine delle materie, la prima e la seconda, ed è disposto ad acquisire il costo della materia prima riconsegnata per rimetterla al ciclo materiato. I tricicli della materia alternata, prima – seconda – prima; seconda – prima – seconda. Il vuoto restituito istituisce il bene a rendere, l’a buon rendere. Il consumatore del bene risparmia il buono rendendolo benaccetto. Il materializzato, alla deriva del ciclo materiato, conclude il negozio del beneficio. La consumazione è un intervallo nel ciclo della materia, non prevede materia prima e materia seconda, è l’azione di una materia che consuma il materiale. Il sottovuoto è una materia collusa. La collusione della materia che conserva una vaga idea di immateriale, che divaga nell’immaterialità. Il vuoto è vuoto d’aria, è un falso vuoto secondo la teoria consumistica, il vuoto è in base al principio di svalutazione, il punto zero dell’aria. Il primo punto della collusione, del principio di svalutazione, vuole che l’aria sia privata, che sia preceduta dal segno negativo. Nel sottovuoto, la materia conserva l’aria preceduta dal negativo. Il consumo a misura zero d’aria e la conserva che precede in negativo lo zero dell’aria. La collusione della materia, avversa all’aria, che nella materia seconda riversa l’aria per il punto zero della materia prima, è nel verso negativo, o, secondo i materiali, controverso, della materia conservata. Il materiale obietta al sottovuoto che una materia priva di ordine, una materia conservata, è una materia incipiente. La materia, nel ciclo materiato, è recipiente. La materia, nel sottovuoto, è incipiente. Il materico, il colluso della materia, contro obietta che il vuoto è una materia non prima, ma eccipiente. È una materia che abbisogna di un ordine successivo di materia per essere riempita; una materia insipiente, nonché prospiciente il bene. Le riserve di materia per ripianare le obiezioni del materiale al sottovuoto, per appianare le contro obiezioni del materico al vuoto, si depositano nella massima del percipiente, la materia non raccoglie obiezioni. La materia non eccepisce.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: