Home > Articolo determinativo > Antibiotico

Antibiotico

Il corpo temperato è soggetto alle infiammazioni. Il corpo temprato è oggetto d’infezioni. Il soggetto dell’infiammazione e l’oggetto d’infezione coincidono nel contagio. L’incidenza del contagio infiamma la moderazione del soggetto e infetta la tempra del corpo oggettuale. Un soggetto patisce la pressione dei microrganismi, il colore rosso non discrimina la cute, il divenire rosso dell’epidermide è il segnale di resa, la superficie del corpo si è arresa al patire. Patire l’infiammazione è divenire rosso. Il rosso di una passione combusta su un corpo infiammabile. Un soggetto acceso. La resa del corpo al rosso patire accende il soggetto. Un corpo è temprato, oggetto dell’invasione dei microrganismi, resiste. La tempra resiste alla lesta propagazione dei microrganismi, ma è affetta dall’insistenza. I microbi sono molesti, si disperdono nei centri nervosi della tempra e, con un attacco simultaneo, sconfinano alla periferia per accumularsi, ritrovarsi nei centri nervosi interni. Il corpo temprato, da resistente a affetto dall’insistenza, consiste in centri infetti. L’infezione del corpo è sintomo di un corpo oggetto d’infetta consistenza. Un oggetto consistente. Il patire l’infiammazione, il soggetto acceso e il consistere oggettivo di un’infezione, l’oggetto consistente, coincidono nel contagio. Il contagio non si limita alla resa, al patire della superficie, distrae le periferie nervose per penetrare nei centri nervosi interni, dall’epidermide all’epidemia. Dal soggetto patito all’oggetto infetto, dal generale demotismo alla comune malattia. Il corpo, soggetto alle infiammazioni, è fatto oggetto d’infezione. Il corpo esposto alla malattia comune. Malanno perequante la condizione dei corpi. Patisce non solo l’affezione, compatisce l’infezione e nel contagio si ammala. Debilitato, attutisce la non abilitazione con la posizione supina. Accondiscendente al contagio, il corpo malato chiede un soccorso esterno. Ascolta la fine del moto e, pronto al concorso di soggetto e oggetto, si dichiara vinto dai microrganismi. Mette la parola fine al decorso della malattia con l’accettazione dello stato. Vessato dalla debolezza, inascoltato al pronto soccorso e anestetizzato nel pronto concorso di soggetto patito e oggetto infetto, sollecita un bicchiere d’acqua. Il liquido potabile cita l’antibiotico. L’inadatto malato vuole porre termine alla condizione fisica patita, infetta, con un atto di deglutizione. Il farmaco è un effetto, agisce come effettivo, si fa patire dal corpo come effettuale e infetta la contesa macro-micro organica. Il contagio dell’antibiotico come termine della condizione fisica, sollecitato dall’acqua, converte il corpo al torpore. L’incondizionato antibiotico. In apnea, al termine della condizione fisica, deglutisce. Narcotizzato, il corpo contagiato trascorre la convalescenza. Dal lento soccorso, al pigro concorso, al decorso della malattia, il contagio trascorre nella convalescenza, incorre in uno stato intermedio tra l’accettazione di un antibiotico e la precettazione degli alleati. L’effetto dell’antibiotico fa lega con il torpore, sostiene la convalescenza. Il rinforzo del biotico rinvigorisce l’anti e l’antibiotico fa il suo corso. Convalescenza che diviene la maggiore sostenitrice della condizione fisica in stato salutare. Cessato l’effetto, il corpo soggetto e oggetto ausculta gli organi vitali, misura la temperatura, tampona con un palmo di sollievo la fronte madida di pericolo scampato, indenne alla condizione fisica riverisce lo stato salutare, dall’affronto microscopico al balsamo macroscopico. Soggetto del benessere e oggetto dello stato salutare, ritorna all’indole passionale. Controindicazioni: è insano che un antibiotico ponga fine alle ostilità patite e infette per consegnare l’immunità del corpo allo stato salutare.

Annunci
  1. Sara Cantieri
    3 febbraio 2011 alle 7:53 pm

    prenderei solo dell’acqua grazie 🙂

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: